Una serie di valanghe e bufere di neve senza precedenti hanno causato la morte di almeno 24 persone in Nepal, molte di queste sul circuito dell’Annapurna.

Il terribile tifone Hudhud che si era abbattuto domenica scorsa sulla costa est dell’India ha causato caos e morti anche nel nord del Nepal, dove negli ultimi due giorni si è registrato un altissimo numero di morti e dispersi, soprattutto nella regione dell’Annapurna. Secondo The Himalayan Times, nei distretti di Mustang e Manang si parla di almeno 24 morti a causa di valanghe e bufere, sia tra la popolazioni locale sia tra i turisti e trekkers stranieri.

Attualmente è impossibile stabilire il numero esatto dei morti e dei dispersi, ma si sa che martedì pomeriggio si è abbattuto una violenta tempesta nei pressi del passo Thorand La, un’importante tappa dell’ Annapura circuit, uno dei trekking più famosi del mondo. Tra l’altro molto frequentato dai trekkers proprio nel mese di ottobre che, storicamente, è considerato il periodo migliore per affrontare questo bellissimo percorso ad anello attorno alla 10° montagna per altezza della terra.

Inoltre, sempre l’ Himalayan Times riporta la notizia di una valanga che ha investito il campo base del Dhaulagiri dove sono attualmente date per disperse 5 persone, tra cui due Slovacchi.

– Annapura Sanctuary, trekking in Nepal
Trekking nel cuore dell’Himalaya nepalese ai piedi del primo ottomila scalato dall’uomo.

Click Here: Toronto Fc Away Jersey 2019